SALVIAMO DEVIL: MAIL TIPO DA MANDARE AGLI INDIRIZZI SOTTO SCRITTI

ecco gli indirizzi:
 
ufficio.sindaco@sgt.ch.it; urp@aslchieti.it; segreteria.dirsan@aslchieti.it; g.felicetti@animalieanimali.it; alessandro.feragalli@email.it; verdi@waltercaporale.it; linabufi@infinito.it; info@zampette.it; m.pezone@studiopezone.com; comunicati.stampa@sambuceto.info; info@giornaledizona.com; red.chieti@ilcentro.it; redazione@primadanoi.it; astra@agenziastra.it; cinquino@agenziastra.it; redazione@ilcapoluogo.it; redazione@ilpiccolodabruzzo.it; redazione@leggimi.eu; redazione@giornaledabruzzo.net; director@giornaledabruzzo.net; redazione.ch@abruzzo24ore.tv; abruzzooggich@lacronaca.org; lorenzodefi@gmail.com; abruzzo@italiadeivalori.it; lidea2007@libero.it; antonio.imperi@idvgiovani.it; fioravante.mancini@libero.it; alessandracristofori@libero.it; presidente@giannichiodi.com; stampa@giannichiodi.com

questa è la mail tipo:

Gentili,
a noi tutti firmatari (http://www.firmiamo.it/nonuccidiamoilrotwailerdichieti
+
http://www.firmiamo.it/salviamodevil MA SIAMO ANCHE DI PIU’ come NOTERETE DAI LINK a piè petizione)

urge informarVi che DEVIL è atteso da un centro/associazione del nord, specializzata nel recupero di cani asociali, difficili, provenienti da combattimenti ecc.
Tale associazione ha contattato la ASL che detiene, sotto sequestro Devil, ma sebbene si sia proposta al recupero del cane, avendo specialisti in grado di operare in tal senso (le spese di mantenimento le pagheremmo TUTTI NOI ATTIVISTI CON COLLETTE oppure i numerosi adottatori che si continuano a proporre come tali alla LAV di CHIETI), il Vet. dell’ASL non apre alcun dialogo che sia fruttuoso insistendo sulla sua posizione.
SITUAZIONE DEL CANE:
(Qsto è quanto è stato riferito) Il cane NON e’ mordace, anzi e’ tranquillo (oggi diciamo anche depresso, vista la segregazione).
Ad una prima visita e’ stato notato un problema alle mucose nasali, che gli da’ difficolta’ a riconoscere gli odori.
Questo potrebbe essere stato l’elemento scatenante della tragedia.
Probabilmente Devil non era in grado di riconoscere il giardiniere!
Com’e’ che i suoi padroni non si erano accorti del problema? Domanda che rimanda ancora una volta alle RESPONSABILITA’ del PADRONE che oltre ad essere per noi tutti responsabile per omicidio colposo, potrebbe essere reo di omissione ai suoi doveri e quindi maltrattamento non avendo fatto curare il suo cane!
Se si ha voluto "maneggiare" un arma come un rottweiler non si può ometterne la cura specie se si tratta di olfatto e cecità (non solo dovuti all’età) che se compromessi distorcono fortemente con l’addestramento avuto come cane da guardia.
Troppo grave.
Ancora una volta la responsabilità ricade su un padrone che per "cancellare ogni prova" decide l’immediato abbattimento senza colpo ferire.

CI RISULTA che il padrone NON VOGLIA IN ALCUN MODO COLLABORARE (chissà come mai?…) non essendo neanche disposto a costruire un recinto nel loro giardino.

Il tutto dopo 11 anni di vita fedele, senza che creasse alcun problema.
CHIEDIAMO DI LASCIARE IL CANE ALL’ASSOCIAZIONE specializzata
che SI E’ RESA DISPONIBILE A PRENDERE IN CUSTODIA il cane, E RECUPERARLO.

Non si capisce per qual motivo questa soluzione non venga considerata: sarebbe grave pensare ad altri motivi legati alla responsabilità del padrone ed è facile immaginare dell’altro.

La ASL ha detto che difficilmente cambiera’ la sua condanna a morte pur tenendo presente la proposta dell’Associazione.
PRENDIAMO IN GIRO?
Forse il cane lo si può prendere in giro e non osiamo pensare come sta conducendo questi gg in un posto a lui alieno, ingabbiato e trattato dopo 11anni di vita normale e felice, come un assassino.
Non sarà difficile scovare segni di nervosismo neanche al più distratto dei comportamentisti.
Inoltre il parere del veterinario andrebbe considerato solo per menzionare le condizioni fisiche del cane e non quelle mentali.
Come mai tanti errori deontologici?
Perchè è un cane?
Confidiamo in una soluzione intelligente e non frettolosa o superficiale come sembra prefissarsi.
A tutt’oggi, ricordo inoltre che non si è avuta ancora la certezza dell’aggressione al povero giardiniere e non si esclude un malore: ad es. le mani (la prima arma di difesa in caso di attacchi) non riportavano neanche un graffio.

Pur unendoci alle condoglianze vive e sincere e al dolore della famiglia per la perdita avuta, noi tutti firmatari, associazioni, o semplici cittadini privati vogliamo, DANDO UN’INTELLIGENTE ALTERNATIVA, evitare che lo shock di una triste perdita umana valga un altro inutile sacrificio evitabile.
I tempi di "occhio per occhio, dente per dente", …sono passati da un pezzo…
Ringraziamo per la gentile attenzione.

NOME COGNOME / CITTà

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ARTICOLI GENERALI DI CRONACA. Contrassegna il permalink.

4 risposte a SALVIAMO DEVIL: MAIL TIPO DA MANDARE AGLI INDIRIZZI SOTTO SCRITTI

  1. Fiore ha detto:

    Stanotte mi metterò senz\’altro ad inviare questa e-mail a tutti quanti gli indirizzi da te segnalati in questo post, utilissimo x altro x salvare la vita, innocente nonostante tutto, di 1 povero cane solo vittima e non carnefice e di cui ti ringrazio anke in sua vece xkè te lo meriti veramente, brava !!!

  2. Banshee ha detto:

    Ciao come va? Nonostante le nostre lamentele vedo che a La talpa continuano a fare quello che gli pare…ieri mentre giravo i canali ho visto x caso la prova con le tarantole..ma proprio non ci riescono a fare qualcosa senza gli animali? Che pena, devono avere delle menti molto ristrette quelli della produzione, visto che ormai tutti i reality sono uguali tra loro e la fantasia scarseggia…Peccato che non abbiano morso nessuno, forse si sarebbero decisi a lasciare almeno UNA specie animale nel proprio habitat..

  3. FiammaNera78 ha detto:

    Ciao
    beh hai ragione anche i patori teeski son creati dall\’uomo e muoiono d atroci sofferenze
    e malattie io c ho sofferto trppo.
    Beh t voglio raccontare questa storia che qua sta dando troppo sdegno
    mia zia ha lasciato al cimitero a un signore che ha più di 100 gatti, il suo perchè s voleva
    libero e nn chiuso in appartamento.
    sembrava molto felice finchè nn s è avvicinato a un tizio (essendo abituato agli eseri umani)
    e questi gli ha dato un calcio. Dal giorno respirava sempre male e a gran fatica
    così mia zia lo ha ripreso x curarlo dal suo veterinario.
    Gli hanno vfatto le lastre e aveva le costole rotte e frantumate che andvan nel polmone
    hanno dovuto abbatterlo.
    aveva appena sei mesi  e si chiamava Tappino.
    Il giorno dopo sul giornale leggo un sms di una ragazza che andava in cimitero e si
    era affezionata a questo cuccioletto condannando chi aveva dato il calcio a quella povera bestiola
    e facendoli sapere ke è morta dopo un mese di sofferenze
    io odio questa gente ke nn ha rispetto x la vita
    la detesto con tt le mie forze se nn t andava d accarezzarlo lascialo perdere
    ma nn ucciderlo in quel modo
    baci buon week end

  4. Fiore ha detto:

    Heilà, passa nel mio "guestbook" a ritirare il premio consegnatomi dall\’amico Mondo-Libero x i blogger meritevoli ! Lo passo a te sia x il tuo "Spaces", sia x il tuo impegno battagliero a favore degli amici animali, sia x i tuoi post interessanti in proposito, brava !!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...