Menù per le feste vegan, per un Natale cruelty free

In Italia, come nel mondo, la cucina vegana sta prendendo piede da diversi anni. Sono nati veri e propri prodotti dedicati a chi segue questa dieta e non mancano i ristoranti specializzati. Tutto può diventare vegano, dal pranzo quotidiano alle occasioni speciali.

Vegano non è sinonimo di costrizione o carenza alimentare, è solo un modo meno diffuso di alimentarsi e di guardare al mondo. Anche un pranzo ricco e saporito, come quello di Natale, può vestirsi di prodotti esclusivamente vegani. Tante sono le proposte tra cui scegliere, alcune classiche e altre dai sapori e dall’aspetto più originale.
Senza perdere nulla in gusto e ricchezza, potrete festeggiare con portate che non utilizzano né carne né pesce e nemmeno latte e uova. Noi qui vi proponiamo alcune ricette, dagli antipasti ai dolci, che potrete divertirvi a combinare per creare il vostro personale pranzo di Natale vegano.

Ecco un’idea di menù per le feste vegano, per un Natale senza crudeltà:

Insalata delle melarance
Zucchine in scapece
Pomodori sfiziosi

Risotto alle clementine
Fusilli al verde

Seitan alla salvia e limone con
Porcini al gratin e
Lenticchie al curry

Croccante di arance
Torta Sacher

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Ricette per la preparazione del Menù:

Insalata delle melarance   

Ingredienti

Per 8 persone: 400 gr di germogli freschi di soia, 2 mele rosse, 5 o 6 arance, 2 cespi di insalata (lattuga o scarola o indivia), olio extra vergine d’oliva e sale

Preparazione

Preparate 400 gr circa di germogli freschi di soia (fatti in casa da voi con la soia verde oppure acquistati dal fruttivendolo o al supermercato).
Del germoglio si mangia tutto: è sufficiente sciacquarli e scolarli bene.
Lavate e tagliate in quarti una bella mela grossa (o due piccine); se le mele sono di coltivazione biologica non c’è bisogno di sbucciarle: gran parte delle vitamine, dei sali minerali e delle sostanze attive medicinali, come la pectina, si accumulano infatti nella buccia (purtroppo anche le sostanze chimiche usate come pesticidi e fertilizzanti).
Riducete gli spicchi di mela a cubetti e aggiungeteli ai germogli.
Pelate a vivo (cioè asportando con il coltello ben affilato non solo la parte esterna ma anche la pellicina bianca) due o tre arance di media grandezza, poi affettatele avendo cura di raccogliere l’eventuale succo che ne uscisse.
Il succo può essere amalgamato con un cucchiaio di olio di oliva extra vergine e un po’ di sale. Aggiungete le fette di arancia a mele e germogli e mescolate delicatamente.
Pulite un cespo di insalata (lattuga o scarola o indivia) e tagliatelo a pezzetti; usatelo come base per disporre il resto degli ingredienti e condite con la salsina al succo d’arancia, oppure semplicemente con olio e sale.

 

Zucchine in scapece   

Ingredienti

Per 8 persone: 1 kg di zucchine – 2 rametti di menta fresca – 3 rametti di basilico – 3 spicchi d’aglio – 2 dl aceto rosso – 2 cucchiaini di aceto balsamico – olio per friggere – sale

Preparazione
Tritate l’aglio con le foglioline di menta e basilico.
Mescolate il tutto con una mistura dei due aceti e un pochino di sale.
Affettate le zucchine sottili, per il lungo, e friggetele in abbondante olio ben caldo.
Scolatele e disponetele su carta da cucina.
Sistematele poi in un contenitore non molto grande, cospargendole ogni tanto con il trito aromatico.
Coprite con l’aceto aromatizzato, premete con la forchetta per fare uscire l’aria dagli strati e lasciate riposare 24 ore prima di servire come antipasto o contorno.

 

Pomodori sfiziosi   

Ingredienti

Per 8 persone: 5 pomodori (non troppo maturi ed un po’ sodi) – maionese di soia – funghetti sott’olio – olive – sale

Preparazione

Lavate i pomodori e tagliateli a fettine dello spessore di circa mezzo centimetro. Sistemateli su un tagliere o su un piatto e cospargeteli con pochissimo sale. Lasciateli quindi riposare per almeno mezz’oretta (preferibilmente anche un paio d’ore), in modo da lasciar uscire l’acqua che produrranno e che provvederete a togliere.
A questo punto disponete “artisticamente” le fettine di pomodoro (evitate di utilizzare anche le calotte finali perché presentano meno bene e sono un pochino dure) su un piatto di portata, mettendo su ciascuna un cucchiaino di maionese di soia e decorandole in parte con un’oliva ed in parte con un funghetto (alternandoli).
Avrete così ottenuto un antipasto stuzzicoso di semplicissima realizzazione.

 

Risotto alle clementine   

Ingredienti

Per 8 persone: 640 gr di riso – olio – brodo vegetale – 2 cipolle – 640 gr di spicchi di clementine – buccia grattuggiata di 4 clementine – panna di soia (2 tazzine)

Preparazione

Mettete un po’ di olio in una pentola e soffriggete il trito di cipolla.
Quando la cipolla è imbiondita aggiungete il riso, mescolate accuratamente
e aggiungete il brodo vegetale.
A 10 minuti dalla cottura aggiungete gli spicchi delle clementine e proseguite la cottura aggiungendo eventualmente altro brodo.
Al termine, incorporare al risotto la buccia grattuggiata delle clementine ed un paio di tazzine di panna di soia.

 

Fusilli al verde   

Ingredienti

Per 8 persone: 640 gr di fusilli – 5 mazzetti di salvia – 5 spicchi di aglio – 80 gr di gherigli di noci – 80 g ti tofu – olio d’oliva – latte di soia q. b. – sale

Preparazione

Servendovi di un mixer da cucina, tritate insieme i gherigli di noci, l’aglio sbucciato, sciacquato e asciugato con della carta assorbente e la salvia lavata con cura.
Versate il trito in un recipiente e aggiungete il tofu – che avrete prima sbriciolato con una forchetta – e l’olio d’oliva e amalgamate con un cucchiaio di legno.
Continuate a mescolare il tutto unendo poco per volta anche il latte, fino a quando avrete ottenuto una cremina omogenea.
Nel frattempo, lessate i fusilli in acqua salata, scolateli al dente e versateli in una zuppiera.
Conditeli con la salsa ottenuta e serviteli immediatamente caldi.

Note

Potete sostituire il latte di soia con della panna vegetale (di soia).

 

Seitan alla salvia e limone   

Ingredienti

Per 8 persone: 8 fettine di seitan al naturale – 1 cipolla – 6 cucchiai di olio di girasole (o di mais) – 8 foglie di salvia – 4 cucchiaini di shoyu (salsa di soia) – 2 cucchiaini di aceto di mele – scorza di 2 limoni grattuggiata

Preparazione

Tagliate il seitan a spezzatini.
Fate scaldare l’olio in una padella, mettete la cipolla affettata finemente e fatela appassire, aggiungete la salvia per insaporire la cipolla, mescolate bene, unite il seitan e rimescolate accuratamente.
Aggiungete alcuni cucchiai d’acqua (tenete quella di cottura del seitan contenuta nella sua stessa confezione originale), 4 cucchiaini di shoyu, 2 cucchiaini di aceto di mele e la scorza dei due limoni (biologici!).

 

Porcini al gratin   

Ingredienti

8 cappelli di porcino – 2 spicchi di aglio – 1 ciuffo di prezzemolo – 1 pizzico di origano – 2 cucchiai di pangrattato – mezzo bicchiere di olio – sale e pepe

Preparazione

Sistemate i funghi in una pirofila unta di olio, capovolti.
Preparate un trito finissimo a base di prezzemolo fresco e di aglio.
Versate il trito in una scodellina e aggiungete 2 cucchiaiate di pangrattato, un pizzico di pepe, una presa di sale, qualche cucchiaio di olio.
Mescolate bene in modo da ottenere una salsetta che distribuirete sui cappelli dei funghi. Aromatizzateli anche con un pizzico di origano, irrorateli con un goccio di olio, e fateli cuocere in forno moderatamente caldo (160°) per 15 minuti circa.

 

Lenticchie al curry   

Ingredienti

Per 8 persone: 800 gr di lenticchie già cotte – 2 cipolle – olio di semi – 1 rametto di rosmarino – curry – sale – pepe
Preparazione
Fate dorare le cipolle tritate molto finemente nell’olio, aggiungete le lenticchie, un rametto di rosmarino intero (che toglierete non appena inizia a perdere gli aghi), alcuni cucchiai di passata di pomodoro, un po’ di curry (a vostro piacere), sale e pepe. Mescolate accuratamente facendo cuocere per pochi minuti e servite caldo.

 

Croccante di arance   

Ingredienti

600 gr di scorze di arancia, 150 gr di mandorle pelate, 150 gr di pistacchi, 225 gr di zucchero, 450 gr di zucchero caramellato

Preparazione

Sgusciate i pistacchi, pelateli e spezzettateli.
Tagliate le mandorle a fettine e tostate il tutto in forno caldo per circa 10 minuti.
Pulite le scorze delle arance eliminando ogni residuo di pellicina bianca interna e tagliatele a listarelle molto sottili.
Portatele a bollore con 1/2 litro di acqua, scolate e ripetete l’operazione per altre 2 volte.
A parte, preparate lo zucchero caramellato in un tegame, unite le scorze scolate e fate sciogliere a fuoco dolce, mescolando con costanza per 15 minuti.
Infine aggiungete lo zucchero, le mandorle, i pistacchi e continuate la cottura per altri 10 minuti. Per finire, foderate una teglia larga, servendovi di carta alluminio , spalmatevi il composto con uno spessore di circa 1 cm e lasciate raffreddare completamente.
Tagliate il croccante a quadratini e servitelo in tavola.

 

Torta Sacher   

Ingredienti

Un veggolato (dolce vegan al cioccolato) – 200 gr di marmellata di albicocche – glassa di cioccolato fondente q.b.

Preparazione

Preparate innanzitutto il veggolato (dolce vegan al cioccolato), che è un’ottima base per la Sachertorte vegan.
Abbiate unicamente l’accortezza di prepararlo in uno stampo circolare.
Una volta sfornato e lasciato raffreddare, tagliatelo a metà come un panino.
Aggiungete quindi 200 gr di marmellata di albicocca (mezzo barattolo) e chiudetelo a “sandwich”.
Ricoprite il tutto con glassa di cioccolato fondente (che si può ammorbidire con olio, margarina o latte di soia).

 

Veggolato

Ingredienti

250 gr di latte di soia – 175 gr di farina 00 – 200 gr di zucchero – 100 gr di cacao amaro – la buccia grattugiata di un’arancia – 1 bustina di lievito – 1 bicchierino (fialetta) di rum

Preparazione

Mischiate zucchero e cacao con un cucchiaio, un po’ alla volta, a secco, schiacciando le palline (alternativamente metteteli nel frullatore qualche secondo, la miscela viene perfetta e con poco sforzo).
Aggiungete un po’ di latte e cominciate ad amalgamare, continuando ad unire il latte un po’ alla volta (10 cc per volta).
Dopo aver messo tutto il latte iniziate a mettere la farina un po’ per volta, sennò fa le palline.
Unite una bustina di lievito per dolci.
Mettete la fialetta di rum.
Aggiungete la buccia grattuggiata di un’arancia.
Se l’impasto è troppo duro, aggiungete un po’ d’olio d’oliva.
Potete anche aggiungere canditi, cioccolata fondente ed eventualmente frutta secca.
Ponete in forno caldo a 150 gradi per 40 minuti.
Non aprite il forno prima di 25 minuti sennò la torta s’affloscia.
Verificate la cottura infilando un coltello.
La casseruola deve essere unta e leggermente infarinata, inoltre deve essere alta, sennò il dolce deborda.

 

Glassa di cioccolato fondente

Ingredienti

1 tavoletta di cioccolata da 200 gr (oppure 2 da 100 gr cad.) – latte di soia (o di avena o riso) – margarina o olio (facoltativi)

Preparazione
Prendete un pentolino e fateci scaldare un po’ di latte di soia, aggiungeteci la cioccolata tagliata a tocchetti e mescolate fino a che si è sciolta completamente.
Per ottenere una glassa molto densa, utilizzate poco latte, invece per una glassa più liquida aggiungetene a vostra discrezione fino alla consistenza desiderata.
Nel caso risulti troppo liquida, potete eventualmente correggerla con un altro po’ di cioccolata oppure aggiungendo della farina: pochissima per volta, continuando a mescolare finchè si addensi.
Per rendere la glassa più “untuosa” potete eventualmente unire anche un po’ di margarina o di olio.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in MOTIVI PER DIVENTARE VEGANI O VEGETARIANI e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...